• info@resilienzaitalia.org
Accedi


Diamo il giusto risalto ad un articolo dell'Unione Sarda.it, pubblicato online il 19 luglio scorso, intitolato così:

 Cannabis, Coldiretti:

"Coltivarla in Italia creerebbe 10mila posti di lavoro"

 

 

La coltivazione, trasformazione e commercio della cannabis a scopo terapeutico in Italia potrebbe garantire un reddito di 1,4 miliardi e almeno 10mila posti di lavoro dai campi ai flaconi.

La stima arriva da Coldiretti che ha commentato le dichiarazioni del Ministro della Salute Giulia Grillo sull'aumento del 50% dell'importazione in Italia di cannabis terapeutica dall'Olanda.

"Solo utilizzando gli spazi già disponibili nelle serre abbandonate o dismesse a causa della crisi nell'ortofloricoltura, la campagna italiana può mettere a disposizione da subito mille ettari di terreno in coltura protetta. Si tratta di ambienti al chiuso dove più facilmente possono essere effettuate le procedure di controllo da parte dell'autorità preposte per evitare il rischio di abusi", ha reso noto l'associazione di categoria.

Coldiretti invita il ministero a valutare la possibilità di "uscire dalla dipendenza dall'estero e avviare un progetto di filiera italiana al 100 per cento che unisce l'agricoltura all'industria farmaceutica. Una prima sperimentazione che potrebbe aprire potenzialità enormi se si dovesse decidere di estendere la produzione in campo aperto nei terreni adatti: negli anni 40 con ben 100mila gli ettari coltivati l'Italia era il secondo produttore mondiale della cannabis sativa, che dal punto di vista botanico è simile alla varietà indica utilizzata a fini terapeutici".

 Il nostro progetto Filiera Eco Canapa Italia è già pronto.

In netto anticipo sulle previsioni.

 


Pagina 1 di 2

Perdita Sovranità

Una nuova economia, unendo le persone verso la sovranità monetaria, legislativa, esecutiva e giudiziaria.

Pressione Fiscale

Verificare la titolarità e la validità del presunto debito imputato verso la Persona Umana.

Leggi Tutto

Rovina Economica

Favorire la ricostruzione delle attività locali, micro imprese ed individuali una volta liberate dal debito.

Fallimenti

Favorire la ricostruzione delle attività locali, micro imprese ed individuali una volta liberate dal debito.

Suicidi

Realizzare un miglior tenore di vita in cui si prospetti un futuro soddisfacente per le persone.

Bambini portati via dalle famiglie

Garantire che ogni famiglia abbia una abitazione ed un reddito e condizioni adeguate per poter crescere in figli in maniera ottimale.

Pensioni da fame

Il ripristino tramite la sovranità monetaria di un reddito che garantisca alle persone non più adatte al lavoro una vita più che dignitosa.

Senza tetto

Il ripristino tramite la sovranità monetaria di un reddito che garantisca alle persone non più adatte al lavoro una vita più che dignitosa.

Delocalizzazione

Riportare l’artigiano, l’agricoltura, ditte ed aziende locali ad operare nel territorio della nazione.

Disoccupazione Giovanile

Inserire nel mondo del lavoro tramite la crescita delle attività locali in via di sviluppo programmato.

Fuga giovani all'estero

Inserire nel mondo del lavoro tramite la crescita delle attività locali in via di sviluppo programmato.

Delinquenza dilagante

Educare all’impegno civico, alla condivisione e collaborazione verso una società responsabile.

Donne minacciate

Educare all’impegno civico, alla condivisione e collaborazione verso una società responsabile.

Scuola

Realizzazione di strutture e progetti volti a sviluppare l’educazione e la formazione degli studenti.

Mobilità e Trasporti

Agevolare mezzi di trasporto ecologici ed ottimizzare i trasporti per le effettive necessità.

Ricostruzione

Ottimizzare le risorse, anche a mezzo contributi e volontariato, per ricostruire quanto abbandonato da una gestione privatistica del sistema attuale.

Disabili

Ottimizzare le risorse gestionali ed umane, per rendere la vita delle persone disabili il più possibile armonica nella società.